IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE TRAFITEC

Il lavoro in questione è stato realizzato preso la ditta TRAFITEC S.r.l., azienda del Gruppo Lucefin dedicata alla produzione di barre trafilate, pelate e rettificate in acciaio inossidabile e speciale, sita in  Via Regone 54, San Colombano al Lambro (MI).

Si tratta degli impianti meccanici a servizio della nuova palazzina realizzata in ampliamento alla struttura esistente, destinata ad ospitare laboratori al piano terra e spogliatoi e mensa al piano primo.

La palazzina è composta da due piani di 160 m2 ciascuno, i lati sud-est e sud-ovest confinano con la struttura esistente, mentre i lati nord-est e nord-ovest confinano con l’esterno; il piano terra ospita un laboratorio per le analisi e un locale attrezzeria a servizio della trafileria, al piano primo invece sono presenti una zona refettorio con cucina e una zona destinata a spogliatoio con relativi servizi igienici e docce.

L’impianto di climatizzazione realizzato è di tipo idronico con un chiller in pompa di calore da 31,5 kW termici  e 31,5 kW frigoriferi; le unità terminali interne sono ventilconvettori ad acqua di tipo a pavimento.

La produzione di acqua calda sanitaria è affidata ad uno scaldacqua in pompa di calore condensata ad aria con accumulo integrato da 250 litri.

Le macchine sono state installate sulla copertura della nuova palazzina; il chiller è stata installato in esterno, essendo previsto per questo tipo di installazione, mentre per gli altri componenti, scaldacqua, puffer, pompe e circolatori, vasi di espansione e tutti gli altri componenti di centrale termica, è stato realizzato un locale tecnico con pannelli in lamiera di alluminio.

Una particolarità dell’impianto realizzato, è il circuito di recupero calore dal locale compressori, ovvero è stato installato uno scambiatore sul circuito di raffreddamento dei compressori e collegato all’accumulo inerziale da 500 litri dell’impianto di climatizzazione e all’accumulo della pompa di calore per l’acqua calda sanitaria, in modo da utilizzare il calore prodotto dai motori dei compressori per integrare la produzione di acqua calda sia ad uso sanitario che per climatizzazione.

Nei locali spogliatoi e servizi è stato realizzato l’impianto di ventilazione meccanica con un recuperatore di calore da 500 m3/h di portata che estrae l’aria dai locali wc e docce e la immette nello spogliatoio.

La distribuzione dell’aria è stata realizzata con canali coibentati di tipo “sandwich” (alluminio/poliuretano espanso/alluminio), con una griglia in alluminio a maglia quadrata per la diffusione nello spogliatoio e valvole di ventilazione per la ripresa dai WC e docce.

Le macchine installate sono le seguenti: